‘Encanto’: gli incredibili poteri di una famiglia ispanica

Fascino, realismo magico per tutti i pubblici e per il canone Disney delle favole magiche, si trova in un luogo indeterminato in una Colombia rurale, folcloristica e senza tempo che potrebbe benissimo essere il Macondo dello scrittore colombiano premio Nobel Gabriel García Márquez .

I Madrigal sono una famiglia straordinaria, tra i Parr e i Buendía. Nemmeno i primi, protagonisti de ‘Gli Incredibili’, possono essere paragonati a loro nel catalogo dei superpoteri, che compensano con i costumi. Non in tutte le case c’è una Edna Moda. In compenso, i personaggi di ‘Encanto’ vivono in una dimora magica, anche se con falsa modestia la chiamano “casetta”, tra le montagne della Colombia. Il film, che attinge alle fonti del realismo magico, ma senza un solo minuto di solitudine, si distingue soprattutto per la colonna sonora.

Toccati dalla bacchetta, tutti i membri del clan Madrigal nascono con un dono, tranne la piccola Mirabel, che è comunque chiamata a svolgere un ruolo essenziale nella storia.

Le abilità speciali di ciascuno dei protagonisti, imprevedibili e scoperte in una cerimonia speciale quando compiono cinque anni, trasformano l’unica persona “normale” nello strambo.

Come al solito alla Disney, ‘Encanto’ brilla in tutte le materie, ma punta soprattutto sui valori, con la famiglia e la diversità come materie essenziali del corso. Una volta studiata a fondo la cultura locale, come segna l’ultima edizione del libro in stile compagnia di Topolino, gli sceneggiatori raccontano una storia in cui forse sono inseriti troppi elementi. La buona notizia è che il colore, visivo e musicale, serve a vestire una trama in cui le cose non smettono di succedere. Il ritratto di famiglia, invece, con la nonna possessiva come testa pensante, è più attraente dell’esibizione di ‘superpoteri’, più originale che efficace.

Lin-Manuel Miranda è ancora un grande sconosciuto per gran parte del pubblico spagnolo, anche se in Messico e negli Stati Uniti è da anni il latino di moda. Suona così tanti club che vince premi di tutti i colori: Tony, Grammy, Emmy, Pulitzer per Drama … ed è già stato nominato per un Oscar e un Golden Globe. L’attore compone anche otto canzoni qui e fa la sua versione particolare dei ritmi colombiani, con artisti come Carlos Vives nella lista dei collaboratori.

Il film ha permesso a luoghi emblematici del paese come Quindío, di utilizzare questa produzione per promuovere il turismo nella loro regione, trovando somiglianza tra il Salento e il luogo in cui si trova la casa della famiglia Madrigal, situata nel mezzo di un bosco di nebbia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>