Disney’s Hotel New York – The Art of Marvel: zoom sul lampadario del Ristorante Manhattan

Una delle esperienze più attese di Disneyland Paris, il Disney's Hotel New York - The Art of Marvel, sta per aprire. Questa struttura a 4 stelle è stata completamente ridisegnata per diventare il primo hotel interamente dedicato all'Universo Marvel, sede di una delle più grandi collezioni di opere d'arte Marvel.

Abbiamo incontrato Sylvie Massara, Direttore Artistico Walt Disney Imagineering Paris – Design and Show quality, e Thomas Muller, scenografo, per saperne di più su uno degli elementi più iconici dell’hotel.

 

Dicci di più sul lampadario del ristorante Manhattan. Cosa c’è di così speciale in lui? Come si inserisce nella storia dell’hotel reinventato? Sylvie: Il 2020 ci ha visto finalizzare le installazioni, le porte installate e gli elementi a parete sospesi, incluso un lampadario molto speciale. Per il Manhattan Restaurant, abbiamo voluto ricreare l’elegante atmosfera di un ristorante di lusso di New York, dove i riferimenti all’arte Marvel sono sottili e predomina l’arte contemporanea. Volevamo anche un centrotavola iconico che sorprendesse i clienti del ristorante. È nata l’idea di un pezzo di illuminazione magistrale e scultoreo. Questo lampadario, con la sua forma a piramide rovesciata, potrebbe adattarsi ai vincoli tecnici dell’edificio – mentre la sua forma, materiale e colore evocherebbero il regno di Asgard, alludendo ai grattacieli di Manhattan.

 

Qual è la storia dietro questo impressionante pezzo di arredamento? Aneddoti divertenti? Sylvie: Per produrre questo oggetto unico, stavo cercando di collaborare con un fornitore che unisse un’esperienza senza pari nella lavorazione del vetro metallico, una sensibilità alle nostre esigenze artistiche e la capacità di fornire l’aspetto contemporaneo ed elegante che stavamo cercando. Nel 2017 abbiamo identificato diversi fornitori, tutti con sede a Praga, Repubblica Ceca, conosciuta in tutto il mondo come la patria del cristallo di Boemia. Abbiamo collaborato con Lasvit, un fornitore che ha assegnato un designer dedicato al progetto, ed eravamo sulla stessa onda fin dall’inizio. Ogni componente in vetro è stato soffiato in modo tradizionale, in cristallo di Boemia. Abbiamo giocato con i colori dello champagne, dell’ambra e del cristallo trasparente. Inoltre, ogni componente è argentato dall’interno con argento puro. Alcuni elementi sono attorcigliati a forma di trapezio di diverse dimensioni per incarnare i grattacieli di New York visti di spalle. Gli elementi in vetro sono più di 225, per un pezzo totale di quattro metri di larghezza che ha richiesto un anno di produzione.  Thomas: La maggior parte delle sfide che abbiamo incontrato lungo il percorso erano legate all’integrazione di questo straordinario lampadario nella struttura esistente. Prima di tutto, doveva essere rinforzato il soffitto su cui pende. Per sostenere questo peso, abbiamo integrato una struttura metallica nella lastra di cemento rivestita da un pannello colorato in metallo. Inoltre, il soffitto ha tubi tecnici integrati e abbiamo persino bypassato il sistema di aria condizionata per ospitarlo.

Come pensi che reagiranno gli ospiti quando visiteranno per la prima volta l’hotel, e in particolare quando vedranno il lampadario?

Sylvie: Fin dall’inizio, abbiamo voluto che questo lampadario diventasse un elemento iconico dell’esperienza del cliente. Ovviamente, ci vuole un approccio olistico all’intera esperienza per ottenere questo risultato. Ad esempio, lavoriamo con un lighting designer per assicurarci che tutti gli apparecchi di illuminazione del ristorante creino un’atmosfera che permetta al lampadario di risplendere in tutta la sua bellezza.

 

Tutte le immagini dell’hotel:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>