TuttoDisneyLand Forum
28 Ottobre 2020, 14:36:42 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
 
   Indice   Aiuto Agenda Accedi Registrati  
  • Pagine: 
  • 1
  Vai giù Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Topolino: Moby Dick!!!  (Letto 5933 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.

Nicolaus
TDLStaff
Disney Utente
*


Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Città: Foggia
Messaggi: 3380

I °o° Disney!

« inserita:: 29 Giugno 2013, 10:27:03 »

TOPOLINO presenta:
MOBY DICK





Sui numeri 3003 e 3004 del Topo è stata pubblicata una magnifica trasposizione fumettistica di Moby Dick.
E' vero che ormai sono già usciti ma non potevamo far passare inosservato un lavoro così ben fatto.


Topolino 3003



Topolino 3004



Se siete rimasti entusiasti del Dracula di Bram Topker allora non rimarrete delusi dal Moby Dick.
Dal soggetto e dalla sceneggiatura di Francesco Artibani e dai disegni di Paolo Mottura è nato un altro classico della letteratura in stile Disney.

Ecco come i due autori, dalle pagine del topo, ci raccontano questa avventura:

Ciao Francesco! Come ha preso forma la storia di Moby Dick?


"E' un'idea che avevo nel cassetto e che ho buttato giù un bel pò di tempo fa, prima di tornare a lavorare in Disney.
La storia ultraclassica si prestava a una trasposizione disneyana da inserire nel filone delle grandi parodie, anche se bisognava aggirare il tema della caccia alla balena, politicamente scorretto.
Ne parlai a Lucca Comics 2010 con Valentina e poi casualmente con Paolo che si propose di disegnarla."

Perchè hai scelto i Paperi e non i Topi?

"Anche se Gambadilegno si poteva calare molto bene nei panni del capitano Achab e Topolino in quello di Ismaele, ho volutamente evitato il confronto
con la famosa storia Topolino e il mostro bianco (Mickey Mouse Mighty Whale Hunter) del 1938.
La mia scelta è ricaduta sui Paperi perchè grazie al loro umorismo e alla loro comicità mi hanno permesso di alleggerire i toni drammatici della storia."

Quali sono stati i tuoi autori di riferimento?

"Sicuramente Topolino e il mostro bianco con la sceneggiatura di Merrill de Maris e i disegni di Floyd Gottfredson, di cui volevo evitare la raffigurazione orizzontale della balena visto che si tratta di strisce degli anni '30.
La graphic novel di Moby Dick di Bill Sienkiewicz, che però ha ingrombi all'americana e molte vignette verticali e Moby Dick di Dino Battaglia, che ha una tecnica tutta sua.
Li ho consultati per evitare di ricorrere agli stessi espedienti, soprattutto quando c'è la presenza della balena bianca che è molto ingombrante da disegnare.
Io ho preferito suggerire la sua presenza con dettagli, anche per creare un pò di attesa.
Un altro importante riferimento per me è stato Bone, la serie a fumetti scritta e disegnata da Jeff Smith tra il 1991 e il 2004 di cui io sono stato uno dei primi traduttori quando la casa editrice Macchia Nera l'ha portata in Italia."

Come si fa l'adattamento di un'opera così complessa?

"Moby Dick in realtà non è, o non è soltanto un romanzo d'avventura, ma è un'opera che ha molti livelli di lettura.
Il mio lavoro di parodia è stato un esperimento in cui ho cercato di alleggerire temi molto pesanti, per far scattare la curiosità nei ragazzi e avvicinarli al capolavoro di Melville.
Durante la lavorazione mi ha molto aiutato la lettura di un libro ormai fuori commercio, Verdi ombre, balena bianca di Ray Bradbury, l'autore che ha scritto la sceneggiatura del film Moby Dick del 1956 di John Houston e interpretato da Gregory Peck.
Gran parte dle film è stato girato in Irlanda, dove il grande regista invitò Bradbury affinchè potesse respirare l'atmosfera.
Il libro racconta proprio di come il suo viaggio si sia trasformato in un'odissea alla ricerca del film in sè!
Dall'avventura di Bradbury ho imparato cosa tagliare e cosa tenere del testo originale, insomma ho imparato a ragionare a come arrivare a settanta pagine rispettose della trama."


La scelta dei ruoli e dei personaggi...

"Ho cercato di recuparare un Paperone torvo, aggressivo e cupo come quello di Barks. Per dare la caccia a Moby Dick, gli affari di Quachab sulla terraferma sono andati in rovina accrescendo così il suo risentimento nei confronti del capodoglio.
Paperino non poteva che essere Ismaele anche se è un nome id copertura.
Queequeg è interpretato dai tre piccoli Quiig, Quoog e Quuag che danno filo da torcere a Paperino (in modo da recuperare il rapporto
di autentica memoria disneyana dello zio con i tre nipotini pestiferi).
Per il ruolo di Fedallah... ops, di Trallalah ho scelto qualcuno di molto speciale. Non vi dico di chi si tratta per non rovinarvi quello che spero sarà un bel colpo di scena... Coraggio aspettate la seconda puntata!!!!
I Bassotti sono tre ramponieri rudi e loschi che si riveleranno i veri avversari da sconfiggere nel confronto conclusivo.
Una citazione a cui tenevo: i pirati che attaccano la nave sono tutti modellati sul personaggio di Yanez creato da Carpi per le storie di Sandopaper e sono tutti uguali."

Da zio Paperone e Il tiranno dei mari a Paperino e l'idolo acquatico di prossima pubblicazione... Hai anche tu un Moby Dick da inseguire?

"Questa sequenza di storie marine è un puro caso (tanto più che al mare preferisco la montagna).
A tenerle insieme c'è il comune denominatore dle viaggio e della ricerca, ma questi in fondo sono gli elementi classici di tutte le storie avventurose.
A differenza del capitano Achab non ho un'ossessione per la balena bianca ma di sicuro anch'io sono impegnato in una ricerca costante, quella della prossima idea da raccontare.
La storia giusta è il mio Moby Dick e la caccia è continua, perchè quando pensi che sia finita è di nuovo tempo di rimettersi alla ricerca..."


In quale personaggio ti sei immedesimato?

"Quachab ha un fascino unico. La sua determinazione nel voler raggiungere un obiettivo mi ha sempre colpito.
Non è affatto simpatico... ma faccio il tifo per lui!"




.... a presto con l'intervista a Paolo Mottura!!!!


(fonte: Topolino numero 3003- trascrizione di Nicolaus)


Registrato

unclecarl
Utente junior

**


Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Città: Taranto
Messaggi: 24

Be water, my friend..

« Risposta #1 inserita:: 09 Novembre 2014, 07:45:17 »

Per chi non ha ancora letto questa MAGNIFICA trasposizione a fumetti del classico di Melville, consiglio il volume della Panini Editore "Moby Dick", che raccoglie tutta la storia.
Il formato leggermente più grande rispetto a Topolino settimanale, rende più giustizia a questo bellissimo fumetto, valorizzandone al massimo sia i disegni, sia la storia Felice

Registrato

Nicolaus
TDLStaff
Disney Utente
*


Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Città: Foggia
Messaggi: 3380

I °o° Disney!

« Risposta #2 inserita:: 09 Novembre 2014, 11:00:33 »

 nod nod si si, l'ho presa ed è davvero molto bella!!

Registrato

Minu
Disney Utente

******


Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Città: Casoni di Pieve Porto Morone
Messaggi: 2749

« Risposta #3 inserita:: 09 Novembre 2014, 14:09:23 »

Wow!
Registrato

Paperino
Disney Utente

******


Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Città: Mantova
Utente: Pico della Mirandola del Forum!
Messaggi: 5355

« Risposta #4 inserita:: 11 Novembre 2014, 15:47:56 »

Ecco una bella idea per Natale  icon_clap
Registrato
  • Pagine: 
  • 1
  Vai su Vai su
  Stampa  
precedente precedente - successivo successivo
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.5 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!